agricoltura agrometeorologia calabria bollettini fitosanitario

ARSAC Servizio Agro-Meteorologico

Servizio Agrometeorologico
Servizio Agrometeorologia
Vai ai contenuti
BOLLETTINO DELLA SETTIMANA
1 Tirreno cosentinoOlivoVite
2 Ionio cosentino
Vite
3 Lametino
4 Ionio catanzarese
Agrumi

5 valle del Neto
Vite
6 Stretto
7 Piana di Gioia TauroViteOre di freddo
8 Locride
OLIVO:
Le aziende monitorate hanno, nella quasi totalità, raggiuntola fase  di indurimento del nocciolo. Si segnalano residui attacchi di Occhio di pavone, si osserva la cattura di adulti di tignola, che solo sporadicamente ha prodotto danni significativi, nelle aree monitorate si segnalano le prime presenze di mosca dell'olivo il cui numero risulta ancora al di sotto della soglia d'intervento.
AGRUMI:
Le fasi fenologiche prevalenti sono quelle di allegagione ed ingrossamento frutti. Si rileva la presenza, talvolta critica, di mosca della frutta.
Si segnalano lievi infestazioni di cocciniglie.
VITE:
In quasi tutte le aziende monitorate, ci troviamo tra la fase di chiusura grappoli e d'invaiatura. in alcune zone si sono riscontrati attacchi di oidio . Segnalata sporadica presenza di Tignoletta e di Cicalina.
ANALISI DELL'ANDAMENTO DELLE TEMPERATURE DELLA SETTIMANA IN BASE AL "TIPO DI TEMPO" E CONFRONTATO CON I "TIPI DI TEMPO" E LE TEMPERATURE DEI DUE ANNI PRECEDENTI
Con "Tipo di tempo" si intende la configurazione dei nuclei da alta e bassa pressione che determinano il ovimento delle masse d'aria sul Mediterraneo e di conseguenza l'andamento meteorologico della Calabria.
L'inizio dell'estate è caratterizata dagli ultimi passaggi delle perturbazioni che dall'Atlantico si inoltrano nel Mediterraneo prima che l'alta pressione africana impedisca nuove infiltrazioni di aria fredda dalla alte latitudini. Il percorso di questi piccoli nuclei di bassa pressione ha un enorme influenza sul clima delle nostre aree.
Nella figura a fianco si esaminano gli andamenti delle basse pressioni che si avvicinano al Mediterraneo il 15 luglio di quest'anno e dei due anni precedenti.
Nel 2022 il fronte ciclonico era molto basso e relativamente piccolo, attirando aria relativamente fresca dall'Egeo e non dalle aree Sahariana.
Il 2023 è stato caratterizato da poche incursioni di fronti atlantici ed a questa data le alte pressioni delle Azzore e Russe si erano quasi unite mantenendo i vortici depressionari molto alti, questo ha comportato un costante e regolare aumento delle temperature senza sbalzi di rilievo.
quest'anno l'anticiclone delle Azzore è ancora molto lontano e numerose infiltrazioni di depressioni atlantiche ha portato una notevole variabilità, questa settimana è stata caratterizata da un vortice ciclonico che passando molto alto sul Tirreno, per poi andarsi ad esaurire sull'Europa centrale, ha attirato grandi masse di aria calda dal continente africano.
Il Servizio Agrometereologia fornisce un insieme di supporti necessari per diffondere al mondo agricolo informazioni in grado di consentire una corretta programmazione delle attività colturali in funzione dell'andamento meteorologico.
Ciò si traduce nella realizzazione di interventi colturali mirati (trattamenti fitosanitari, interventi irrigui, concimazioni, lavorazioni del terreno, sfalcio dei prati, ecc), che permettono un risparmio economico per l'imprenditore agricolo ma anche la riduzione dell'uso di sostanze chimiche e pertanto un minore impatto ambientale.
Le stesse informazioni, opportunamente elaborate, costituiscono un supporto fondamentale per le finalità di medio e lungo periodo come: pianificazione territoriale, valorizzazione dei prodotti tipici, difesa degli ecosistemi agro-forestali.
Inoltre, il Servizio agrometeorologico rappresenta il punto di riferimento di un sistema nazionale per lo studio e il monitoraggio dei fenomeni meteorologici, cambiamenti climatici e la lotta alla desertificazione.
In sintesi, gli obiettivi nel breve periodo sono:
riduzione dei costi di produzione delle imprese agricole mediante il razionale impiego dei mezzi tecnici (concimi, antiparassitari, ecc.);
riduzione della quantità di pesticidi immessi nell'ecosistema;
ottimizzazione delle operazioni colturali e miglioramento della qualità dei prodotti.
In base ai nuovi orientamenti della PAC, del POR Calabria e le linee strategiche dell'ARSSA, l'organizzazione di un sistema integrato di servizi reali alle imprese agricole rappresenta uno degli obiettivi principali per una gestione eco-sostenibile del sistema agro-forestale.
Il Servizio Agrometeorologia, grazie alle moderne tecnologie, è in grado di fornire servizi utili e necessari a supporto della divulgazione, assistenza tecnica e la ricerca, ma soprattutto può garantire un flusso di informazioni, in tempo reale, alle imprese agricole per una corretta gestione dei processi produttivi.
Un importante contributo può fornirlo anche in tema di tracciabilità delle produzioni e tenuta del registro di campagna (registro dei trattamenti fitosanitari).
Torna ai contenuti